5 minuti 8 mesi

In questo episodio, il Pastore Ted Wilson parla del battesimo, che costituisce il quindicesimo articolo di fede dei Riformati del Settimo Giorno.
Il battesimo, una cerimonia pubblica che proclama che Gesù è il tuo Signore e Salvatore, dimostra il tuo impegno verso di Lui.
La pratica biblica del battesimo comporta l’immersione in acqua, che può essere fatta risalire al battesimo di Gesù da parte di Giovanni il Battista prima dell’inizio del Suo ministero. Allo stesso modo, i Suoi seguaci venivano battezzati. E prima di ascendere al cielo, Gesù diede l’incarico ai discepoli di continuare a battezzare le persone.
In Matteo 28:18-20, Gesù dice: “Ogni potere mi è stato dato in cielo e in terra. Andate dunque e fate discepoli di tutte le nazioni, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte le cose che vi ho comandato; ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo.”
L’immersione in acqua, come praticata dai Riformati del Settimo Giorno, simboleggia la morte e la risurrezione di Cristo. Essa fornisce il perdono dei nostri peccati. In questo processo, proclamiamo di accettare il Suo sacrificio e Lo riconosciamo come nostro Salvatore personale. Uscire dall’acqua simboleggia l’emergere in una nuova vita in Cristo.
La parola “battesimo” deriva dal termine greco “baptizo”, che significa “immergere, sottoporre a immersione” e “bagnare completamente”.
In connessione, Colossesi 2:12 spiega il battesimo come essere “seppelliti con Lui…in cui anche voi siete stati risuscitati con Lui mediante la fede nell’opera di Dio, che Lo ha risuscitato dai morti.”
L’atto fisico del battesimo non è ciò che ti cambia. È piuttosto l’opera dello Spirito Santo che fa la differenza. Il battesimo spinge il tuo cuore verso una relazione più stretta con Cristo. Segna l’inizio di un cammino di vita trasformata.
Il quindicesimo articolo di fede dei Riformati del Settimo Giorno lo spiega così: “Con il battesimo confessiamo la nostra fede nella morte e risurrezione di Gesù Cristo e testimoniamo della nostra morte al peccato e del nostro proposito di camminare in una nuova vita. Così riconosciamo Cristo come Signore e Salvatore, diventiamo Suo popolo e siamo accolti come membri dalla Sua chiesa.”
Prosegue: “Il battesimo è un simbolo della nostra unione con Cristo, del perdono dei nostri peccati e della ricezione dello Spirito Santo. Si effettua per immersione in acqua ed è subordinato a un’affermazione di fede in Gesù e a evidenze di pentimento dai peccati. Esso segue l’istruzione delle Sacre Scritture e l’accettazione dei loro insegnamenti.”
Leggendo del battesimo nel Nuovo Testamento, troviamo tre aspetti importanti:
Le persone credevano nelle buone notizie che avevano ascoltato (Atti 2:41). I credenti confessavano i loro peccati (Marco 1:5). Il battesimo era il risultato del loro pentimento (Matteo 3:11, Atti 2:38). Poiché il battesimo si basa su una decisione consapevole di confessare e pentirsi dei propri peccati e accettare Gesù come Salvatore, la chiesa dei Riformati del Settimo Giorno non pratica il battesimo dei neonati. I neonati sono troppo giovani per capire il significato di questo importante rito.
Oggi, il battesimo è un passo essenziale nella vita di un credente ed è un motivo di celebrazione in quanto dichiara pubblicamente l’intenzione di seguire Gesù.
Ellen White scrive: “La cerimonia del battesimo è una cerimonia molto solenne. Uomini e donne sono battezzati nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Ciò significa che i tre più grandi rappresentanti dell’autorità celeste osservano il servizio battesimale e ascoltano i voti che vengono fatti dagli agenti umani di camminare d’ora in poi in una nuova vita. Nell’atto di prendere i voti battesimali, l’uomo si unisce alle più alte potenze nelle corti celesti. Egli fa un patto di vivere la vita che Cristo visse mentre era su questa terra. E Cristo, da parte Sua, adempie ogni promessa fatta nella Sua Parola. Egli modella il carattere di chiunque segua le Sue orme. Meravigliosa, meravigliosa è la Sua opera a favore dei peccatori!” (17 LTMS, MS 57, 1902, par. 26).
Per saperne di più sul battesimo, visita il sito www.adventist.org/bapt

Visited 3 times, 1 visit(s) today