4 minuti 3 settimane
Settimana della Creazione | 20.06.2024
La Settimana della Creazione: Un’origine biblica e il suo significato continuo
Introduzione: La Settimana della Creazione ha origine nel racconto biblico dell’opera creativa di Dio. Dio ha stabilito la prima settimana come modello per tutte le settimane successive, composta da sette giorni letterali. Sei giorni sono stati utilizzati per l’opera della creazione, mentre il settimo giorno è stato benedetto e santificato come giorno di riposo. Questo modello è stato confermato nella legge del Sinai, dove Dio ha dato il comandamento di santificare il sabato. L’accettazione di lunghi periodi per la creazione contraddice questo racconto biblico e il quarto comandamento. La Bibbia sottolinea che ogni giorno della creazione era composto da una sera e un mattino, il che supporta la settimana letterale di sette giorni.

“E Dio chiamò la luce giorno, e le tenebre notte. Fu sera e fu mattina: il primo giorno.” Genesi 1:5

Così come il sabato, la settimana ha origine nella creazione ed è stata preservata e tramandata attraverso la storia biblica fino ad oggi. Dio stesso ha stabilito la prima settimana come modello per tutte le settimane successive fino alla fine dei tempi. Come tutte le altre, era composta da sette giorni letterali. Sei giorni sono stati utilizzati per l’opera della creazione; il settimo giorno, Dio si riposò e benedisse questo giorno, santificandolo come giorno di riposo per noi.
Nella legge data al Sinai, Dio ha riconosciuto questa settimana e le realtà su cui si basa. Dopo aver dato il comandamento “Ricordati del giorno di sabato, per santificarlo” e specificato cosa fare nei sei giorni e cosa non fare nel settimo giorno, Egli dà la ragione per l’osservanza della settimana, riferendosi al Suo stesso esempio: “Perché in sei giorni il Signore ha fatto il cielo e la terra, il mare e tutto ciò che è in essi, e si è riposato il settimo giorno; perciò il Signore ha benedetto il giorno di sabato e lo ha santificato” (Esodo 20:8-11). Questa ragione è bella e potente quando comprendiamo che i giorni della creazione sono letterali. I primi sei giorni di ogni settimana ci sono dati per lavorare, perché Dio ha utilizzato questo periodo durante la prima settimana per l’opera della creazione. Il settimo giorno dobbiamo astenerci dal lavoro, in ricordo del riposo del Creatore.
Ma l’adozione dell’idea che gli eventi della prima settimana siano durati migliaia e migliaia di anni colpisce direttamente il fondamento del quarto comandamento. Rappresenta il Creatore che ci comanda di osservare una settimana letterale di sette giorni in ricordo di periodi indeterminati e prolungati. Questo contraddice il Suo modo di trattare con le Sue creature. Trasforma in qualcosa di indeterminato e oscuro ciò che Egli ha reso molto chiaro. È l’incredulità nella sua forma più sottile e quindi più pericolosa; il suo vero carattere è così nascosto che è accettato e insegnato da molti che professano di credere nella Bibbia. […]
La Bibbia non riconosce lunghi periodi durante i quali la terra sarebbe lentamente emersa dal caos. Il racconto sacro dichiara che ogni giorno della creazione era composto da una sera e un mattino, così come tutti i giorni successivi. Alla fine di ogni giorno viene indicato il risultato dell’opera del Creatore.
Ellen White, Patriarchi e Profeti, p. 111-112

Visited 3 times, 1 visit(s) today