4 minuti 2 mesi
Parla delle benedizioni di Dio | 29.04.2024
La potenza della fede: Comunità, gratitudine e vittori
Introduzione: La fede è una fonte di forza e di connessione con il Divino. Quando dedichiamo la nostra vita alla gloria di Dio, la bellezza del suo carattere e la perfezione della sua grazia si manifestano sempre più chiaramente. Questa connessione spirituale ci eleva al di sopra delle preoccupazioni terrene e ci permette di riconoscere la maestà del cielo. Nella comunità dei credenti viene espressa gratitudine e amore, mentre ci incoraggiamo reciprocamente a vivere e condividere la nostra fede. Confidando in Gesù e testimoniano della nostra vita, sperimentiamo il lato radioso della religione, che porta gioia, ispirazione e speranza, anche in mezzo alle prove e alle sfide.

“E quando tu sarai convertito, conferma i tuoi fratelli.” Luca 22,32

La fede affida l’anima all’esistenza e alla presenza di Dio, e se viviamo solo per la sua gloria, comprenderemo sempre meglio la bellezza del suo carattere e la perfezione della sua grazia. Le nostre anime saranno saldamente ancorate nella forza spirituale, poiché respiriamo l’atmosfera del cielo… Ci eleviamo al di sopra del mondo e guardiamo Colui che è il Primo tra decine di migliaia e pieno di grazia. – Selected Messages, Book 1, p. 33
Tutti coloro che amano Dio devono testimoniare del valore della sua grazia e verità. Coloro che ricevono la luce della verità devono imparare lezione dopo lezione che non devono tacere, ma devono parlare spesso l’uno con l’altro. Dovrebbero prestare particolare attenzione all’assemblea del sabato, quando coloro che amano e temono Dio e pensano al suo nome hanno l’opportunità di esprimere i loro pensieri in conversazione l’uno con l’altro. […]
La maestà del cielo identifica i propri interessi con quelli dei credenti, indipendentemente da quanto modesta possa essere la loro condizione. E se hanno il privilegio di essere insieme, è appropriato parlare spesso l’uno con l’altro e esprimere gratitudine e amore dopo aver riflettuto sul nome del Signore. In questo modo Dio viene glorificato, e l’incontro di testimonianza è considerato il più prezioso di tutti, perché le parole pronunciate sono registrate nel tribunale di memoria…
Non date soddisfazione al nemico soffermandovi sul lato negativo della vostra esperienza; Mettete piena fiducia in Gesù per ottenere aiuto per resistere alla tentazione. Se riflettessimo e parlassimo di più su Gesù e meno su noi stessi, sentiremmo molto più intensamente la sua presenza. Se rimaniamo in lui, saremo così pieni di pace, fede e coraggio e avremo un’esperienza così gloriosa da raccontare quando ci incontriamo che altri saranno rinfrescati dal nostro chiaro e potente testimonianza per Dio. Questi preziosi riconoscimenti per lodare la gloria della sua grazia, quando sono sostenuti da una vita cristiana, hanno un’irresistibile potenza che opera alla salvezza delle anime. La parte luminosa e gioiosa della religione è offerta da tutti coloro che si dedicano quotidianamente a Dio. Non dovremmo disonorare il nostro Signore facendo rapporti tristi sulle prove che ci sembrano terribili. Tutte le prove ricevute come mezzi di istruzione porteranno gioia. Tutto il nostro vivere religioso sarà ispiratore, elevato, nobile e profumato di buone parole e azioni.
The Seventh-day Adventist Bible Commentary, Vol. 4, p. 1183

Visited 2 times, 1 visit(s) today