4 minuti 2 mesi
Finalmente: Avere una posizione più elevata degli angeli | 30.04.2024
Il superamento attraverso la croce: Una destinazione più elevata degli angeli
Introduzione: Una riflessione ispiratrice sul significato della croce e sull’elevazione al di sopra dei conflitti terreni e spirituali. Scopri come il sacrificio di Cristo sulla croce non solo ha redento il mondo, ma ha anche aperto la strada a una destinazione più elevata per coloro che lo accettano. Immergiti nella saggezza senza tempo di questo testo del 1899 e lasciati colmare dalla potenza della fede e della speranza.

“Chi vince, io lo farò sedere con me sul mio trono, come anch’io ho vinto e mi sono seduto con mio Padre sul suo trono.” Apocalisse 3,21

Per la gioia che gli era stata presentata, Cristo sopportò la croce, disprezzò la vergogna e si sedette una volta per tutte alla destra di Dio. Morì sulla croce come sacrificio per il mondo, e attraverso questo sacrificio viene la più grande benedizione che Dio potesse dare: il dono dello Spirito Santo. Questa benedizione è per tutti coloro che accettano Cristo. Il mondo caduto è il campo di battaglia per il più grande conflitto mai sperimentato dall’universo celeste e dalle potenze terrene. È stato designato come il teatro della grande lotta tra il bene e il male, tra il cielo e l’inferno. Ogni essere umano gioca un ruolo in questo conflitto. Nessuno può rimanere neutrale. Ognuno deve o accettare o rifiutare il Redentore del mondo. Tutti sono testimoni per o contro Cristo. Cristo chiama coloro che stanno sotto la sua bandiera a partecipare al conflitto con lui come fedeli soldati, affinché possano ereditare la corona della vita. Sono stati accettati come figli e figlie di Dio. Cristo ha lasciato loro la sicura promessa che la ricompensa nel regno dei cieli sarà grande per coloro che partecipano con umiltà e sofferenza solo per amore della verità.
La croce sul Golgota mette in discussione tutte le potenze terrene e infernali e alla fine le sconfiggerà tutte. Tutte le influenze convergono sulla croce e da lì si diffondono. È il grande centro di attrazione, perché lì Cristo ha dato la sua vita per l’umanità. Questo sacrificio è stato fatto per riportare l’umanità alla sua perfezione originale; sì, anche di più. È stato fatto per consentirci una trasformazione completa del carattere e renderci vincitori. Coloro che, per la potenza di Cristo, sconfiggono il grande nemico di Dio e dell’umanità, occuperanno una posizione più elevata nei cieli rispetto agli angeli che non sono mai caduti…
Secondo il piano di Dio, dobbiamo nutrirci di tutte le ricchezze del cielo. Nella stanza del tesoro delle risorse divine, nulla è considerato troppo prezioso per accompagnare il grande dono dell’unico Figlio di Dio. “A tutti quelli che l’hanno ricevuto, cioè a coloro che credono nel suo nome, ha dato il diritto di diventare figli di Dio.” Cristo è stato autorizzato a infondere vita alla razza umana caduta. Coloro che lo ricevono non avranno mai fame, né sete, perché non c’è gioia più grande di quella trovata in Cristo.
Bollettino della Conferenza Generale, 2º trimestre 1899, pag. 33

Visited 4 times, 1 visit(s) today