8 minuti 4 settimane

12.2 Suggellati per il cielo
Il Segno della Fedeltà nell’Ultima Battaglia
Nella crisi imminente riguardante l’adorazione, il popolo fedele di Dio non cederà alla pressione mondana. Sarà sigillato dallo Spirito Santo e rimarrà saldo, aderendo alla legge e all’autorità di Dio. Nell’antichità, i sigilli servivano come segni di autenticità dei documenti ufficiali. Poiché l’ultimo conflitto riguarderà l’adorazione e l’autorità di Dio come rivelato nella Sua legge, ci aspetteremmo che il sigillo di Dio sia incorporato nella Sua legge.
Leggi Esodo 20,8-11. Quali elementi di un sigillo sono contenuti nel comandamento del Sabato?
Nel comandamento del Sabato in Esodo 20,8-11 troviamo tre importanti elementi di un vero sigillo:
  1. Il Nome: Il sigillo appartiene al SIGNORE, nostro Dio.
  2. Il Titolo: Egli è Colui che ha creato – il Creatore.
  3. Il Territorio: Il cielo, la terra, il mare e tutto ciò che in essi è.
Questi elementi di un sigillo sono al centro del comandamento del Sabato. Il Sabato non è solo designato come giorno di riposo, ma anche come giorno sacro che ricorda la creazione di Dio e riafferma la Sua sovranità sull’universo.
Nella Bibbia, i sigilli sono talvolta indicati anche come segni. Questi due termini sono intercambiabili. Il Sabato come segno o sigillo di Dio è al centro dell’ultimo conflitto riguardante l’adorazione (Ezechiele 20,12.20; Apocalisse 12,17). Osservarlo è un riconoscimento dell’autorità di Dio sulla nostra vita e un promemoria del fatto che Egli è il nostro Creatore e Signore.
Confronta Apocalisse 7,1-3 e 14,1 con Apocalisse 13,16-17. Dove vengono ricevuti il sigillo di Dio e il marchio della bestia? Perché pensi che ci sia una differenza?
In Apocalisse 7,1-3 e 14,1, il sigillo di Dio è posto sulla fronte. La fronte simboleggia la mente e rappresenta una decisione consapevole. Questo mostra che coloro che ricevono il sigillo di Dio prendono una decisione chiara e consapevole di sottomettersi alla volontà di Dio.
Al contrario, il marchio della bestia in Apocalisse 13,16-17 viene ricevuto sulla fronte o sulla mano. Ciò suggerisce che le persone sono intellettualmente convinte e accettano le bugie di Satana di loro spontanea volontà, oppure si adattano alla falsa adorazione per evitare di essere uccise. Significa che seguono la bestia e il suo sistema falso sia nella loro mente che nelle loro azioni.
La differenza nella posizione del sigillo di Dio e del marchio della bestia riflette gli stati d’animo e le decisioni diverse delle persone. Coloro che ricevono il sigillo di Dio lo fanno per una comprensione chiara e una dedizione consapevole a Dio. Sono saldi nella loro fedeltà a Cristo e osservano i comandamenti di Dio e la fede in Gesù. D’altra parte, coloro che accettano il marchio della bestia lo fanno per convinzione o per adattamento, per sfuggire alle minacce del sistema della bestia.
In generale, il Grande Conflitto raggiunge il suo culmine quando il drago (Satana) combatte contro il residuo dei fedeli, “che osservano i comandamenti di Dio e la fede in Gesù” (Apocalisse 14,12). Nonostante la pressione e le seduzioni, rimangono saldi nella loro fedeltà a Cristo e osservano fermamente i comandamenti di Dio.
Perché la fedeltà quotidiana a Dio è la chiave per essere preparati quando inizia l’ultima crisi?
La fedeltà quotidiana a Dio è la chiave per essere preparati quando inizia l’ultima crisi, per diversi motivi:
  1. Rafforzamento della fede: Attraverso la comunicazione quotidiana con Dio, la preghiera e lo studio della Sua Parola, la nostra fede si rafforza. Una fede forte è essenziale per resistere alle sfide dell’ultima crisi.
  2. Riconoscimento della verità: Attraverso lo studio regolare della Bibbia, apprendiamo la verità di Dio e la distinguiamo dagli inganni del mondo. Questo ci consente di rimanere saldamente ancorati alla verità quando menzogne e false dottrine si diffondono intorno a noi.
  3. Rafforzamento del carattere: La fedeltà quotidiana a Dio ci aiuta a modellare il nostro carattere secondo gli standard di Dio. Ci aiuta a sviluppare virtù come pazienza, amore, fedeltà e autocontrollo, che ci sostengono nei momenti di crisi.
  4. Comunità con Dio: Una relazione quotidiana con Dio ci permette di sentire la Sua presenza e sperimentare la Sua guida nella nostra vita. Questa stretta relazione ci dà pace e sicurezza, anche nelle sfide più grandi.
  5. Preparazione per il combattimento spirituale: La fedeltà quotidiana a Dio ci rafforza nella battaglia spirituale contro le potenze delle tenebre. Quando inizia l’ultima crisi, avremo bisogno dell’armatura spirituale e della resistenza spirituale per resistere agli attacchi del male.
In sintesi, la fedeltà quotidiana a Dio è cruciale per essere preparati quando inizia l’ultima crisi, perché ci rafforza spiritualmente, emotivamente e spiritualmente e ci fornisce la resistenza e la fermezza necessarie per affrontare coraggiosamente le sfide della fede.
La fedeltà quotidiana a Dio, come rappresentata nel comandamento del Sabato e nel conflitto riguardante il sigillo di Dio e il marchio della bestia, ha una connessione diretta con la nostra vita quotidiana e la nostra fede.
  1. Comandamento del Sabato e vita quotidiana: Il comandamento del Sabato in Esodo 20,8-11 sottolinea l’importanza del Sabato come giorno sacro, che ricorda la creazione di Dio e riafferma la Sua sovranità sull’universo. Gli elementi di un vero sigillo, contenuti nel comandamento del Sabato, sono al centro di questo comandamento. Il Sabato non è solo un giorno di riposo, ma anche un giorno in cui ricordiamo consapevolmente la creazione di Dio e la Sua autorità sulla nostra vita. Questo riconoscimento influenza la nostra vita quotidiana, permeando le nostre azioni e decisioni e ricordandoci che Dio è il nostro Creatore e Signore.
  2. Fede e decisioni: Nell’Apocalisse viene descritto come il sigillo di Dio sia posto sulla fronte, mentre il marchio della bestia sia ricevuto sulla fronte o sulla mano. Questa distinzione riflette gli stati d’animo e le decisioni delle persone. Coloro che ricevono il sigillo di Dio prendono una decisione consapevole di sottomettersi alla volontà di Dio e osservano fermamente i Suoi comandamenti. Questa fedeltà quotidiana a Dio influenza la loro vita quotidiana e la loro fede, influenzando la loro mentalità, decisioni e azioni.
  3. Conflitto riguardante l’adorazione e vita quotidiana: Il conflitto riguardante il sigillo di Dio e il marchio della bestia mostra come la fede sia radicata nella nostra vita quotidiana. La fedeltà quotidiana a Dio è la chiave per rimanere saldi in questa crisi. Questa fedeltà è sigillata dallo Spirito Santo e conferisce ai credenti la forza di non cedere alla pressione mondana. Ciò influenza la loro vita quotidiana, le loro decisioni e la loro relazione con Dio.
In sintesi, la connessione tra il comandamento del Sabato, il conflitto riguardante il sigillo di Dio e il marchio della bestia e la nostra vita quotidiana mostra che la nostra fedeltà quotidiana a Dio è cruciale per rimanere saldi in tempi di crisi. Influenza la nostra mentalità, le nostre decisioni e le nostre azioni e rafforza la nostra fede, ricordandoci che Dio è il nostro Creatore e Signore, al quale dobbiamo rimanere fedeli.

La fedeltà quotidiana a Dio è la chiave per essere preparati quando inizia l’ultima crisi, perché ci rafforza spiritualmente, emotivamente e spiritualmente e ci fornisce la resistenza e la fermezza necessarie per affrontare coraggiosamente le sfide della fede.

Visited 1 times, 1 visit(s) today