4 minuti 4 settimane
Il Sabato, creato da Cristo | 15.06.2024
La santificazione del Sabato: Un segno della creazione e dell’amore eterno di Dio
Introduzione: Il Sabato è più di un semplice giorno di riposo; è un giorno sacro di commemorazione che risale alla creazione. Dio ha benedetto e santificato il settimo giorno quando si riposò dopo aver completato la sua opera. Il Sabato serve come segno eterno della potenza e dell’amore del Creatore, dato ad Adamo nell’Eden e a tutta l’umanità. Anche se è stato ribadito nella legge al Sinai, il Sabato era noto già prima ed era osservato dagli Israeliti. Oggi il Sabato rimane un simbolo dell’armonia tra il cielo e la terra e sarà onorato da tutti nel mondo restaurato.

“Perché in lui sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra, le visibili e le invisibili, siano troni o dominazioni o principati o potestà; tutto è stato creato per mezzo di lui e per lui.” Colossesi 1:16

Il Sabato è stato santificato nella creazione. Poiché destinato all’uomo, la sua origine risale al tempo in cui “le stelle del mattino cantavano insieme e tutti i figli di Dio esultavano” (Giobbe 38:7). La pace regnava nel mondo, poiché la terra era in armonia con il cielo. “Dio vide tutto ciò che aveva fatto ed ecco, era molto buono”, e si riposò nella gioia della sua opera compiuta (Genesi 1:31).
Poiché Dio si riposò nel Sabato, “Dio benedisse il settimo giorno e lo santificò” – lo mise da parte per uno scopo sacro. Lo diede ad Adamo come giorno di riposo. Era un memoriale dell’opera della creazione e quindi un segno della potenza e dell’amore di Dio. La Scrittura dice: “Lasciò un ricordo dei suoi prodigi”. “Le sue opere” dichiarano “dalla creazione del mondo” “la sua natura invisibile, la sua potenza eterna e la sua divinità…” (Genesi 2:3; Salmo 111:4; Romani 1:20).
Tutte le cose sono state create per mezzo del Figlio di Dio. “In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio… Tutte le cose sono state fatte per mezzo di lui e senza di lui niente è stato fatto di ciò che è stato fatto” (Giovanni 1:1-3). E poiché è un memoriale dell’opera della creazione, il Sabato è una prova dell’amore e della potenza di Cristo. […]
Il Sabato è stato incluso nella legge data al Sinai, ma non è stato reso noto come giorno di riposo per la prima volta in quel momento. Gli Israeliti ne erano consapevoli già prima di arrivare al Sinai. Prima di arrivare lì, osservavano il Sabato. […]
Il Sabato non è stato dato solo per Israele, ma per il mondo intero. È stato reso noto all’uomo nell’Eden e, come gli altri comandamenti del Decalogo, è vincolante per sempre. Cristo dichiarò riguardo alla legge alla quale appartiene il quarto comandamento: “In verità vi dico: finché non passino il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un trattino della legge, finché tutto sia compiuto.” Finché ci sarà cielo e terra, il Sabato rimarrà un segno della potenza del Creatore. E quando l’Eden fiorirà di nuovo sulla terra, il giorno santo di riposo di Dio sarà onorato da tutti quelli che sono sotto il sole. “Ogni Sabato” gli abitanti della nuova e gloriosa terra “verranno ad adorare davanti a me”, dice il Signore (Matteo 5:18; Isaia 66:23).
Ellen White, La vita di Gesù, pagine 281, 283

Visited 4 times, 1 visit(s) today