5 minuti 9 mesi

Serie LETTERA AGLI EFESENI con il Pastore Mark Finley  |
Lezione 3: L’appello di Dio alla missione |
Versetto di memoria: Atti 1:8 – «Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra.»  |
Contenuto:  |
3.1 Andare oltre la nostra zona di conforto

La storia della Torre di Babele ci ricorda come il desiderio di rimanere nella nostra zona di comfort e circondarci solo di individui simili possa portare a intenzioni egoiste e dannose. Le persone che stavano costruendo la torre avevano piani ambiziosi per farsi un nome, ma la loro mancanza di fiducia nella promessa di Dio e i loro motivi egoistici alla fine li portarono al fallimento. Questa storia ci ricorda l’importanza di esaminare le nostre intenzioni e di uscire dalla nostra zona di comfort per confidare nei piani e nelle promesse di Dio.
3.2 Diventare una benedizione per tutto il mondo
La storia di Abramo (precedentemente Abram) ci ricorda che le istruzioni di Dio spesso servono come un appello alla missione. Quando Dio chiamò Abramo a lasciare la sua terra e a spostarsi in una nuova terra, faceva parte del piano di Dio usare Abramo come mezzo per realizzare le Sue intenzioni divine. Abramo obbedì con fede, senza sapere esattamente come si sarebbe svolto tutto. Questa disposizione a seguire la chiamata di Dio sottolinea l’importanza di fidarsi della nostra fede e di essere pronti a uscire dalla nostra zona di comfort per la missione di Dio nelle nostre vite.
3.3 La chiamata di Abramo
La storia della chiamata di Abramo ci ricorda che il percorso della fede non è sempre facile e può essere disseminato di sfide. Sebbene Abramo abbia obbedito a Dio e si sia trasferito nella terra che gli era stata mostrata, ha incontrato difficoltà e carestia. La sua mancanza di fiducia lo portò persino a un atto disonesto in Egitto. Tuttavia, la storia di Abramo dimostra che Dio è paziente e rimane al nostro fianco nonostante i nostri errori e le nostre debolezze quando ci aggrappiamo alla fede in Lui. Questa narrazione ci incoraggia a mantenere la nostra fede in mezzo alle difficoltà e alle tentazioni, poiché Dio può ancora realizzare il Suo piano attraverso di noi.
3.4 La chiesa delle origini e le zone di conforto
La Chiesa primitiva fu dispersa con la forza al di là della sua zona di comfort a causa della persecuzione, principalmente orchestrata da Saulo. Ciò costrinse i credenti a diffondere il messaggio del Vangelo in altre regioni, in linea con la promessa originale di Gesù in Atti 1:8. Inizialmente, la loro proclamazione era limitata ai territori ebraici e alla popolazione ebraica in altre città. La Chiesa aveva percezioni limitate della sua missione.
3.5 Partire dal luogo in cui ti trovi
Il principio evidenziato da Gesù in Atti 1:8 enfatizza l’importanza di iniziare la nostra testimonianza dove siamo fisicamente situati. Ciò significa essere testimoni nel nostro ambiente immediato, che sia in famiglia, nella comunità, nel quartiere o sul posto di lavoro. Ci ricorda che la missione si estende non solo a luoghi lontani, ma comporta anche il superamento delle barriere culturali per diffondere il messaggio di Gesù. Questi versetti ci incoraggiano a iniziare nella nostra vicinanza e a essere pronti a recarci in altre aree e a raggiungere vari gruppi sociali ed etnici per condividere l’amore e il Vangelo di Gesù.
Ecco le istruzioni per attivare i sottotitoli in italiano: Vai al menu ‘Sottotitoli’ nel lettore video, poi seleziona ‘Impostazioni’ e attiva l’opzione ‘Traduzione automatica’. Infine, seleziona la lingua desiderata, in questo caso l’italiano.
 

Visited 2 times, 1 visit(s) today