2 minuti 10 mesi

I Valdesi furono forse il gruppo di credenti più conosciuto che rimase fedele alla verità biblica durante un periodo di oscurità spirituale. Servirono da fedele collegamento tra l’antica fede apostolica e la Riforma che sarebbe giunta secoli dopo. Questa settimana il Pastore Ted Wilson discute il quarto capitolo de “Il Grande Conflitto”, intitolato “I Valdesi”.
Sotto il dominio papale, questi gruppi di persone furono costretti a spostarsi più in profondità nella wilderness (regioni selvagge) e a memorizzare le loro Scritture segretamente, frequentando istruzione superiore e persino entrando nel campo missionario sotto copertura di un impiego secolare.
Ellen White ci dice nell’ultima pagina del capitolo: “Le persecuzioni visitate per molti secoli su questo popolo temente Dio furono sopportate da loro con pazienza e costanza che onoravano il loro Redentore. Nonostante le crociate contro di loro e le inumane stragi a cui furono sottoposti, continuarono a mandare i loro missionari a diffondere la preziosa verità. Furono cacciati a morte; tuttavia, il loro sangue irrigò il seme seminato, e non mancò di produrre frutto… Dispersi in molte terre, piantarono i semi della Riforma… e [essa] dovrà essere portata avanti fino alla fine dei tempi da coloro che sono disposti a soffrire ogni cosa per ‘la parola di Dio e per la testimonianza di Gesù Cristo’ (Apocalisse 1:9)” (Il Grande Conflitto, p. 78).
Per saperne di più sui Valdesi, leggete “Il Grande Conflitto” di Ellen White su https://greatcontroversyproject.org/.

 

 

 

 

Visited 3 times, 1 visit(s) today