5 minuti 4 giorni
Dio parla | 9.07.2024
L’importanza del tempo di preghiera in silenzio: un esempio di Gesù e una lezione per i giovani

Questo testo tratto dal libro “Educazione” sottolinea l’importanza del tempo di preghiera in silenzio, basato sull’esempio di Gesù durante la sua vita terrena. Gesù si ritirava regolarmente per ricevere saggezza e forza nella preghiera. I giovani sono incoraggiati a seguire questo esempio e a cercare quotidianamente momenti tranquilli di comunione con Dio, sia al mattino che al tramonto. Le Scritture descrivono come questo scambio regolare con il Padre celeste possa riempire la vita di freschezza, gioia e tenerezza. Inoltre, si sottolinea che la credibilità degli insegnamenti religiosi dipende fortemente dal fatto che i genitori e gli educatori mettano in pratica questi principi. Infine, il testo mostra come la mancanza di profondità nell’adorazione e il passaggio frettoloso attraverso momenti sacri spesso impediscano di ricevere la vera benedizione della comunione con Dio.

“Fermatevi e riconoscete che io sono Dio.” Salmo 46:10

Durante la Sua vita terrena, Gesù riceveva saggezza e forza nelle ore che trascorreva da solo in preghiera. I giovani dovrebbero seguire il Suo esempio e trovare un momento tranquillo, sia al mattino che al tramonto, per la comunione con il loro Padre celeste. E durante il giorno, dovrebbero elevare i loro cuori a Dio. Ad ogni passo che facciamo, Egli dice: “Io sono il Signore, tuo Dio, che ti prende per la mano destra e ti dice: ‘Non temere, ti aiuto io!'” (Isaia 41:13). Se imparassero queste lezioni presto nella vita, quanta freschezza e forza, quanta gioia e tenerezza riempirebbero la vita dei nostri figli!
Queste sono lezioni che solo chi le ha apprese personalmente può insegnare. Gli insegnamenti delle Scritture spesso non hanno un impatto maggiore perché molti genitori ed educatori professano la loro fede nella Parola di Dio, ma negano il suo potere con la loro vita. Di tanto in tanto, i giovani sentono il potere della Parola e riconoscono quanto sia prezioso l’amore di Cristo, quanto sia bello il Suo carattere e quali possibilità offra una vita al Suo servizio. Ma in contrasto, vedono la vita di coloro che affermano di rispettare i principi di Dio. Molti sono descritti in modo appropriato dalle parole rivolte al profeta Ezechiele:
“Figlio dell’uomo, i figli del tuo popolo parlano di te presso i muri e alle porte delle case; si dicono l’un l’altro, ciascuno al proprio fratello: ‘Venite a sentire quale parola viene dal Signore!’ E vengono da te in folla, si siedono davanti a te come il mio popolo, ascoltano le tue parole, ma non le mettono in pratica” (Ezechiele 33:30-31).
Trattare la Bibbia come un libro di insegnamenti morali da seguire finché coincidono con lo spirito del tempo e il nostro status sociale è una cosa, ma vederla per ciò che realmente è – la Parola del Dio vivente, la Parola che è la nostra vita, la Parola che deve plasmare le nostre azioni, parole e pensieri – è tutt’altra cosa. Avere un’opinione della Parola di Dio che non corrisponde alla misura sopra descritta significa rifiutarla. E la causa principale dello scetticismo e dell’incredulità dei giovani è proprio questo rifiuto delle Scritture da parte di coloro che professano di credervi.
Molti non riescono nemmeno nei loro momenti di adorazione a ricevere la benedizione della vera comunione con Dio. Sono troppo frettolosi. Con passi veloci attraversano il luogo dove si manifesta la presenza amorevole di Gesù Cristo, si fermano forse per un momento nell’atmosfera sacra, ma non aspettano per ricevere consiglio. Non possono rimanere con il Maestro divino perché manca loro il tempo.
Ellen White, Educazione, pp. 259-260
Caro Padre celeste,
ti ringraziamo per il tuo infinito amore e la tua grazia che ci mostri ogni giorno. Benedici la nostra comunità e rafforza la nostra fede in te. Aiutaci a riflettere il tuo amore e la tua verità nella nostra vita quotidiana. Dacci saggezza e coraggio per seguire i tuoi comandamenti e vivere una vita che ti onori. Fa’ che siamo sempre grati per la tua guida e la tua protezione. Riempi i nostri cuori di pace e gioia, anche nei momenti difficili. Aiutaci a essere una luce nel mondo e a mostrare agli altri la via verso di te. Che le nostre azioni siano sempre per la tua gloria. Fa’ che cresciamo nel tuo amore e condividiamo la tua grazia. Preghiamo nel nome di Gesù.
Amen.

Visited 1 times, 1 visit(s) today