5 minuti 2 settimane
Che effetto ha il denaro su di te? | 02.06.2024
Il vero valore del denaro: Benedizione o maledizione?

Il denaro gioca un ruolo centrale nelle nostre vite e influenza molte delle nostre decisioni e azioni. Può essere considerato una benedizione se usato correttamente e distribuito equamente, contribuendo così al miglioramento della vita e della società. Al contrario, il denaro può diventare una maledizione se utilizzato in modo imprudente o per motivi egoistici, minando così i valori morali e spirituali. Questo testo esamina la natura duale del denaro e come esso possa servire come pietra di paragone per il nostro carattere e la nostra integrità morale. Alla fine, il vero valore del denaro dipende da come lo utilizziamo nella nostra vita quotidiana e dall’importanza che gli attribuiamo rispetto ai principi divini.

“Ma un uomo di nome Anania, con sua moglie Saffira, vendette una proprietà.” Atti 5:1

Il denaro non è necessariamente una maledizione; ha un grande valore, perché se distribuito correttamente, può contribuire alla salvezza delle anime e al benessere di coloro che sono più poveri di noi. Usato in modo imprudente o non saggio, il denaro diventa una trappola per chi lo utilizza. Chi utilizza il denaro per soddisfare il proprio orgoglio e la propria ambizione, lo rende una maledizione piuttosto che una benedizione. Il denaro mette costantemente alla prova i nostri sentimenti. Chi guadagna più del necessario dovrebbe cercare saggezza e grazia per conoscere il proprio cuore e custodirlo con cura, affinché non abbia bisogni immaginari e non diventi un amministratore infedele, sprecando il capitale che gli è stato affidato.
Se amiamo Dio sopra ogni cosa, le cose temporali prenderanno il giusto posto nelle nostre preoccupazioni. Se cerchiamo umilmente e sinceramente la conoscenza e la capacità di utilizzare correttamente i beni del nostro Signore, riceveremo saggezza dall’alto. Tuttavia, se il cuore si inclina verso le proprie preferenze e si nutre l’idea che il denaro possa portarci felicità senza il favore di Dio, allora il denaro diventa un tiranno e ci domina; il denaro guadagna la nostra fiducia e il nostro apprezzamento e viene adorato come un dio. L’onore, la verità, la rettitudine e la giustizia vengono sacrificati sul suo altare. I comandamenti di Dio vengono messi da parte e le abitudini del mondo, dettate dal re Mammona, diventano una forza dominante.
Se le leggi date da Dio fossero state rispettate senza interruzione, quanto sarebbe diverso lo stato attuale del mondo dal punto di vista morale, spirituale e materiale! L’egoismo e l’arroganza non si manifesterebbero tanto quanto ora, ma ognuno coltiverebbe un vero senso del benessere e della felicità degli altri… Le classi più povere, invece di essere mantenute sotto il giogo di ferro dell’oppressione dai ricchi e di dipendere dalla mente degli altri per pensare e pianificare per loro sia materialmente che spiritualmente, avrebbero una certa possibilità di indipendenza nel pensiero e nell’azione.
Il sentimento di essere proprietari delle proprie case risveglierebbe in loro il desiderio di migliorarsi. Acquisirebbero rapidamente la capacità di pianificare e trovare soluzioni da soli; i loro figli sarebbero educati all’industria e all’economia e l’intelletto sarebbe notevolmente rafforzato. Si sentirebbero come uomini e donne e non come schiavi, e sarebbero in grado di recuperare in larga misura l’autostima perduta e l’indipendenza morale.
Ellen White, La Famiglia Cristiana, pp. 372, 373

Padre celeste,
ti ringraziamo per il dono del denaro e per la possibilità di usarlo per la benedizione degli altri. Aiutaci a essere amministratori saggi e fedeli delle risorse che ci hai affidato. Proteggici dall’usare il denaro per soddisfare l’orgoglio e l’ambizione. Insegnaci a mettere le cose temporali al loro giusto posto e ad amarti sopra ogni cosa. Concedici saggezza e grazia per custodire i nostri cuori e per non sviluppare bisogni immaginari. Fa’ che riconosciamo che il denaro, senza il tuo favore, non può portarci una vera felicità. Aiutaci a rispettare i tuoi comandamenti e a prenderci cura del benessere degli altri. Offri ai poveri l’opportunità di raggiungere l’indipendenza nel pensiero e nell’azione. Fa’ che, attraverso il nostro esempio, dimostriamo che l’onore, la verità e la giustizia sono più importanti della ricchezza materiale. Preghiamo nel nome di Gesù.
Amen.

Visited 1 times, 1 visit(s) today