5 minuti 2 settimane
Dio è il Proprietario | 01.06.2024
Il vero Proprietario: La proprietà di Dio e la nostra responsabilità come amministratori

La base dell’integrità negli affari e del vero successo risiede nel riconoscere che Dio è il Proprietario. Egli è il Creatore di tutte le cose e il vero Sovrano. Noi siamo semplicemente i suoi amministratori, a cui i suoi beni sono stati affidati per essere utilizzati secondo le sue direttive. Questa responsabilità riguarda ogni persona e si estende a tutti gli ambiti della vita. Il denaro e i beni materiali non ci appartengono, ma ci sono solo affidati per essere gestiti. La nostra gestione sarà infine valutata da Dio.

“Poiché tutti gli animali della foresta sono miei, così come il bestiame su mille colline.” Salmo 50:10

Ciò che sottende l’integrità negli affari e il vero successo è il riconoscimento del fatto che Dio è il Proprietario. Il Creatore di tutte le cose è il vero Signore. Noi siamo i suoi amministratori. Tutto ciò che abbiamo è un bene che ci è stato affidato per utilizzarlo secondo le sue istruzioni.
Questa è l’obbligazione di ogni persona e riguarda tutti gli aspetti dell’attività umana. Che lo riconosciamo o meno, siamo suoi amministratori, poiché Dio ci ha dato talenti e capacità e ci ha posti in questo mondo per svolgere il lavoro che ci ha affidato.
Il denaro non ci appartiene; né le case, né le terre, né i quadri, né i mobili, né i vestiti, né gli oggetti di lusso. Siamo stranieri e pellegrini. Abbiamo solo in affitto le cose necessarie per la salute e la vita… Queste benedizioni temporali ci sono date per la gestione, per dimostrare se ci possono essere affidate ricchezze eterne. Se superiamo la prova di Dio, riceveremo questa ricchezza acquisita, che sarà nostra – gloria, onore e immortalità.
Se, per l’opera di Dio, dessero del denaro che è stato loro affidato in gestione, la parte che spendono per soddisfazione egoistica e idolatria, la nostra gente accumulerebbe tesori in cielo e compirebbe il lavoro che Dio richiede da loro. Ma come l’uomo ricco della parabola, vivono nel lusso. Spendono denaro in modo stravagante, che Dio ha dato loro per usarlo a sua gloria. Non prendono tempo per riflettere sulla loro responsabilità davanti a Dio. Non prendono tempo per riflettere sul giorno del rendiconto, che non è troppo lontano, quando dovranno rendere conto della loro gestione.
Dobbiamo ricordare che nel giudizio renderemo conto di come abbiamo utilizzato il denaro di Dio. Molto viene speso per piaceri e soddisfazioni egoistiche, che non portano alcun reale beneficio, ma un danno evidente. Se comprendiamo che Dio è il Donatore di tutte le cose buone, che il denaro appartiene a Lui, allora saremo saggi nel suo utilizzo e ci conformeremo alla Sua santa volontà. Il mondo, le sue abitudini, la sua moda non saranno il nostro metro di misura. Non avremo il desiderio di conformarci alle loro pratiche; non permetteremo alle nostre inclinazioni di dominarci.
Ellen White, La Famiglia Cristiana, pp. 367-368

Padre celeste,
ti ringraziamo per la consapevolezza che tu sei il vero proprietario di tutte le cose. Aiutaci a essere amministratori fedeli della tua creazione e a utilizzare tutto secondo le tue istruzioni. Insegnaci che il denaro, le case e tutti i beni ci sono solo affidati. Dacci saggezza per non sprecare questi doni per soddisfazioni egoistiche. Fa’ che teniamo sempre a mente la responsabilità che abbiamo davanti a te. Aiutaci a raccogliere tesori in cielo e a compiere la tua opera qui sulla terra. Ricordaci che un giorno dovremo rendere conto delle nostre azioni. Fa’ che agiamo con saggezza e giustizia nella nostra amministrazione. Che la tua volontà guidi le nostre azioni e che il nostro obiettivo sia la tua gloria. Preghiamo nel nome di Gesù.
Amen.

Visited 3 times, 1 visit(s) today