4 minuti 2 mesi
Promessa e Preghiera | 18.05.2024
L’amore incrollabile di Dio: Preghiera e Promessa
Introduzione: In tempi di difficoltà e ricerca di guida, ci rivolgiamo a Dio, confidando che ascolti le nostre preghiere e conosca i nostri cuori. Il suo amore è immenso, e la sua promessa di non abbandonarci mai ci offre conforto e speranza. Anche quando ci sentiamo abbandonati o dimenticati, la promessa di Dio ci ricorda che siamo infinitamente preziosi come suoi amati figli. Attraverso la preghiera e la fiducia nelle sue promesse, sperimentiamo l’immensa grazia e guida del nostro Padre celeste.

“Mediante le quali ci sono state donate le preziose e grandissime promesse, affinché per mezzo di esse diventiate partecipi della natura divina.” 2 Pietro 1:4

Nella nostra necessità, quando imploriamo Dio di avere misericordia di noi e di guidarci attraverso il suo Spirito Santo, Egli non respingerà mai la nostra preghiera. I genitori possono voltare le spalle ai loro figli affamati, ma Dio non può mai respingere il grido di un cuore bisognoso e disponibile. Con quale meravigliosa tenerezza descrive il suo amore! Per coloro che nei giorni bui sentono che Dio li ha dimenticati, il messaggio dal cuore del Padre è: “Sion dice: ‘Il Signore mi ha abbandonata, il Signore mi ha dimenticata!’ Può una donna dimenticare il suo bambino lattante, tanto da non avere compassione del figlio del suo grembo? Anche se queste donne dimenticassero, io non ti dimenticherò! Ecco, ti ho scolpito sulle palme delle mie mani; le tue mura sono sempre davanti a me!” (Isaia 49:14-16)
Ogni promessa nella Parola di Dio ci offre motivo di preghiera e presenta la Parola del Signore come nostra certezza. Qualunque sia la benedizione spirituale di cui abbiamo bisogno, abbiamo il privilegio di chiederla attraverso Gesù. Possiamo dire al Signore con la semplicità di un bambino ciò di cui abbiamo bisogno. Possiamo comunicargli i nostri bisogni terreni e chiedere sia per il pane e i vestiti, sia per il pane della vita e la veste della giustizia di Cristo. Il tuo Padre celeste sa che hai bisogno di tutte queste cose e sei invitato a chiederle a Lui. In nome di Gesù, ti sarà concesso ogni favore. […]
Ma non dimenticare, quando chiami Dio come Padre, riconosci di essere suo figlio. Non solo ti fidi della sua bontà, ma ti sottometti in tutto alla sua volontà, sapendo che il suo amore è immutabile. Ti dedichi al suo lavoro. La promessa “Chiedete e riceverete” (Giovanni 16:24) è stata data a coloro che Egli ha esortato a cercare prima il regno di Dio e la sua giustizia.
I doni di Colui che ha tutto il potere in cielo e sulla terra sono riservati per i figli di Dio. Doni così preziosi che ci giungono attraverso il caro sacrificio del sangue del Redentore; Doni che soddisferanno i bisogni più profondi del cuore; Doni che dureranno per sempre, saranno ricevuti con gioia da tutti coloro che si avvicinano a Dio come bambini. Fai tue le promesse di Dio, presentale a Lui come sue parole, e avrai una gioia completa.
Ellen White, La vita migliore, pp. 132-134

Visited 4 times, 1 visit(s) today