4 minuti 2 mesi
Il potere della fede nella mano della fede | 02.05.2024
Un’esplorazione delle promesse divine
Introduzione: Questa riflessione compassionevole illumina le sfide e le ricompense di una vita di fede, incoraggiandoci a scoprire e sfruttare il potere della preghiera. Immergetevi nelle profonde intuizioni di questo scritto senza tempo e lasciatevi ispirare dalla sua saggezza.

“E tutto quello che chiedete nella preghiera, credendo, lo riceverete.” Matteo 21,22

Cosa potrebbero pensare gli angeli del cielo riguardo agli esseri umani poveri, impotenti e soggetti alle tentazioni, quando il cuore dell’amore infinito di Dio si china su di loro, pronto a dar loro più di quanto chiedano o pensino, eppure pregano così poco e hanno così poca fede? […]
L’oscurità del male avvolge coloro che trascurano la preghiera. I sussurri seducenti del nemico li attirano nel peccato; e tutto ciò perché non sfruttano i privilegi che Dio ha loro dato attraverso l’ordine divino della preghiera. Perché i figli e le figlie di Dio dovrebbero esitare a pregare, quando la preghiera è la chiave della fede che apre il tesoro dei cieli, dove sono custodite le inesauribili risorse dell’Onnipotente? Senza preghiera continua e attenzione vigile, corriamo il rischio di diventare indifferenti e deviare dalla retta via. Il nemico si sforza instancabilmente di bloccare il nostro cammino verso il trono della grazia, affinché non possiamo ottenere la grazia e la forza di resistere alla tentazione attraverso la preghiera instancabile e la fede.
Ci sono determinate condizioni sotto le quali possiamo aspettarci che Dio ascolti e risponda alle nostre preghiere. Una di queste condizioni è che abbiamo bisogno del Suo aiuto. Egli ha promesso: “Io riverserò acqua sullo assetato, e ruscelli sul secco” (Isaia 44,3). Coloro che hanno fame e sete di giustizia, coloro che bramano Dio, possono essere certi che saranno saziati. Il cuore deve essere toccato dall’influenza dello Spirito Santo, altrimenti non possiamo ricevere la benedizione di Dio.
La nostra grande necessità è di per sé un argomento e parla in modo convincente per noi. Ma il Signore deve essere cercato per fare tutte queste cose per noi. Egli dice: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete.” E “Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà anche tutte le cose con lui?” (Matteo 7,7; Romani 8,32).
Se facciamo ingiustizia nei nostri cuori, se ci aggrappiamo consapevolmente al peccato, il Signore non ci ascolterà; ma la preghiera di un cuore pentito e contrito sarà sempre esaudita. Se correggiamo tutti i nostri errori conosciuti, possiamo confidare che Dio ascolterà le nostre suppliche. I nostri meriti non ci raccomanderanno mai alla grazia di Dio; solo i meriti di Gesù ci salveranno, solo il Suo sangue ci purificherà; tuttavia abbiamo un lavoro da fare, cioè soddisfare le condizioni per essere accettati.
Ellen White, Il Cammino a Cristo, p. 94-95

Visited 5 times, 1 visit(s) today