7 minuti 4 mesi

Serie IL LIBRO DEI SALMI con il Pastore Mark Finley  |
Lezione 10. Insegnamenti dal passato |
Riflessione e Comprensione: Insegnamenti dal Passato
La Lezione 10 ci guida attraverso una profonda riflessione sul passato e ci invita a imparare dagli insegnamenti della storia. Attraverso una serie di salmi – Salmo 78, 105, 106, 80 e 135 – esploriamo l’indefettibile fedeltà di Dio al suo popolo, nonostante la loro disobbedienza e fallimenti. Questi salmi ci ricordano l’importanza di ricordare le azioni di Dio nel passato, lodarlo e allontanarci dai nostri peccati. Essi evidenziano anche la supremazia incontrastata di Dio nella storia e ci invitano a rimanergli fedeli e ad adorarlo solo. Questa lezione ci invita a mantenere la fiducia nell’operato di Dio nel mezzo delle tumultuose vicende storiche.
Versetto di memoria: Salmo 78:3.4 – «Quel che abbiamo udito e conosciuto, e che i nostri padri ci hanno raccontato, non lo nasconderemo ai loro figli; diremo alla generazione futura le lodi del SIGNORE, la sua potenza e le meraviglie che egli ha operate.»  
Contenuto:
10.1 La fedeltà inarrestabile del Signore

La Mano Inamovibile di Dio attraverso i Tempi
La fedeltà incessante di Dio, come descritta nel Salmo 78, ci ricorda il ruolo centrale che Dio svolge nella storia del suo popolo. Il Salmo evidenzia tre epoche storiche cruciali: l’Esodo dall’Egitto, la conquista di Canaan e l’era di Davide. Attraverso questi flashback, la fedeltà incrollabile di Dio si manifesta nonostante l’incessante infedeltà del suo popolo. Le lezioni ripetute che Asaf trae da ogni periodo sottolineano l’importanza di confidare in Dio e di rimanere fedeli al suo patto. Il Salmo ci esorta a riconoscere gli errori del passato e a non ripeterli, ma a confidare nella fedeltà e nella grazia di Dio. In definitiva, il Salmo ci insegna i limiti degli sforzi umani senza il fondamento della fiducia nella fedeltà di Dio.
10.2 Ricordare la storia e lodare Dio
Il Racconto della Fedeltà: La Mano di Dio nella Storia di Israele
Il Salmo 105 ricorda gli eventi storici significativi che hanno plasmato il rapporto tra Dio e il suo popolo, Israele. L’accento è posto sul patto di Dio con Abramo e la sua discendenza, così come sui modi in cui Dio ha mantenuto le sue promesse. A differenza del Salmo 78, questo Salmo non mette in luce gli errori del popolo, ma narra la storia per enfatizzare la fedeltà e la guida di Dio. Attraverso la storia dei patriarchi, viene evidenziata la pazienza di Dio e la ricompensa per la loro fede, incoraggiandoci a seguire il loro esempio. Il Salmo 105 dimostra che la conoscenza dell’operato di Dio nel passato ci aiuta a lodarlo e a confidare che sarà fedele anche in futuro.
10.3 Ricordare la storia e il pentimento
Riflettere sul Passato, Dare Forma al Futuro: Lezioni dal Salmo 106
Il Salmo 106 ci ricorda gli eventi significativi nella storia di Israele e sottolinea l’incessante fedeltà di Dio al suo popolo nonostante i loro peccati. Esso mostra le conseguenze della ribellione e dell’insubordinazione dei predecessori di Israele, che alla fine li portarono in esilio. Il Salmo è stato probabilmente scritto quando il popolo si trovava in Babilonia o dopo il loro ritorno, e esorta il popolo a imparare dalla storia e a pentirsi verso Dio. Nonostante il fallimento umano, alla fine l’amore e la grazia di Dio trionfano sui loro peccati. Questo Salmo ci ricorda che l’esperienza personale della grazia di Dio ci abilita a cambiare la nostra storia personale e a tornare a lui.
10.4 La parabola della vigna del Signore
Ritorno alle Origini: Un Viaggio Spirituale attraverso il Salmo 80
Il Salmo 80 raffigura Israele come una vigna che Dio ha liberato dall’oppressione dell’Egitto e guidato nella terra promessa. Nonostante la sua elezione, Israele soffre per l’ira di Dio, poiché la vigna è corrotta. Il salmista esprime meraviglia per la ritenuta di Dio e prega per il ripristino del suo popolo. La benedizione ripetuta di Numeri 6,22–27 viene utilizzata per enfatizzare la speranza nella grazia e nel salvataggio di Dio quando il popolo si allontana dai suoi cammini e ritorna a lui. Questo Salmo ci esorta a allontanarci dal nostro peccato e a tornare a Dio per sperimentare il suo restauro e la sua benedizione.
10.5 La supremazia del Signore nella storia
Il Dominio Incontestabile di Dio: Una Considerazione del Salmo 135
Il Salmo 135 ricorda al popolo di Dio la sovranità ineguagliabile di Dio nella storia. Esso enfatizza gli atti di creazione di Dio, la redenzione di Israele dall’Egitto e la conquista della Terra Promessa. L’elezione di Israele da parte di Dio si basa sulla sua volontà sovrana e dovrebbe portare all’umiltà. Il salmista esorta a riconoscere Dio come unico Salvatore e Creatore e a non fare affidamento sugli idoli. Il Salmo 135 ci ricorda che la nostra adorazione appartiene solo a Dio, il sovrano Signore della storia e della creazione.
10.6 Riassunto
Lezioni del Passato: Un Invito alla Fede e all’Adorazione
Le lezioni del passato, come descritte nei Salmi 78, 105, 106, 80 e 135, evidenziano l’incessante fedeltà di Dio al suo popolo nonostante la loro costante infedeltà. Questi salmi ci ricordano l’importanza di ricordare la storia e lodare Dio per la sua fedeltà e guida. Mostrano anche la necessità del pentimento e del ritorno a Dio quando ci allontaniamo dalla sua via. Nonostante il fallimento umano, alla fine l’amore e la grazia di Dio trionfano sui nostri peccati. Ricordando le azioni di Dio nel passato e riconoscendo la sua sovranità, siamo incoraggiati a rimanergli fedeli e ad adorarlo solo.
Ecco le istruzioni per attivare i sottotitoli in italiano: Vai al menu ‘Sottotitoli’ nel lettore video, poi seleziona ‘Impostazioni’ e attiva l’opzione ‘Traduzione automatica’. Infine, seleziona la lingua desiderata, in questo caso l’italiano.

Visited 1 times, 1 visit(s) today