2 minuti 8 mesi

Ellen White presenta un chiaro processo in cinque fasi che può servire come guida per servire in modo efficace e con autentica compassione.
Il primo passo, mescolarsi tra i bisognosi e trascorrere del tempo con loro, sottolinea l’importanza dell’impegno personale e della vicinanza empatica. La menzione di Gesù che si trovava in mezzo a malati e sofferenti sottolinea che la vera assistenza avviene dove è più necessaria.
La compassione come secondo passo sottolinea che il servizio senza autentica compassione perde il suo effetto. È una sfida, ma al tempo stesso un invito divino a mostrare compassione senza sperare in una ricompensa. Ciò corrisponde all’esempio di Gesù, che mostrò compassione per le persone prima di invitarle a seguirlo.
Il terzo passo enfatizza la necessità di rispondere ai bisogni concreti delle persone. Si sottolinea che la vera assistenza non consiste solo nelle parole, ma anche nelle azioni. Gli esempi dai racconti di Gesù mostrano che Egli non parlava solo, ma agiva anche per soddisfare i bisogni delle persone.
Guadagnare la fiducia come quarto passo chiarisce che una relazione di fiducia è la base per qualsiasi aiuto efficace. Attraverso un servizio autentico e rispondendo ai bisogni, si può costruire fiducia, aprendo così la strada per il quinto passo.
L’ultimo passo, condurre le persone a Gesù, sottolinea l’obiettivo ultimo del servizio. Non si tratta solo di soddisfare i bisogni materiali, ma anche di presentare alle persone il messaggio trasformatore di Gesù.
In conclusione, la domanda alla fine del testo riguarda le opportunità di aiutare coloro che ne hanno bisogno. Il testo incoraggia a essere creativi e ingegnosi nel trovare modi per aiutare le persone bisognose nella propria situazione di vita. Ciò potrebbe avvenire attraverso l’attenzione, l’ascolto, il sostegno o la preghiera, anche se forse non possiamo compiere gli stessi miracoli di Gesù.

Visited 1 times, 1 visit(s) today