2 minuti 8 mesi

Il passo in Luca 24,36-49 è di fondamentale importanza per approfondire la comprensione degli apostoli su ciò che è accaduto con Gesù e il suo messaggio. Qui non solo acquisiscono la certezza della risurrezione di Gesù, ma anche la connessione tra le basi profetiche e il suo lavoro, che dovrebbe rafforzare la loro missione e predicazione.
La conoscenza delle profezie bibliche che indicano la prima e la seconda venuta di Cristo è di grande importanza per i cristiani. In primo luogo, esse chiariscono che Gesù non è apparso casualmente nella storia, ma che la sua venuta era stata prevista nel piano di Dio da lungo tempo. Questo rafforza la fede e mostra la continuità divina e la provvidenza nella storia.
In particolare nell’era finale, le profezie sono di grande importanza poiché ci aiutano a riconoscere i segni del tempo e a comprendere il significato degli eventi attuali alla luce delle profezie bibliche. Questa comprensione è cruciale per plasmare in modo efficace la missione, poiché pone la fede e il messaggio dei cristiani su una base solida. Aiuta a riconoscere l’urgenza nel proclamare il Vangelo in un mondo che si muove verso il compimento di queste profezie.
Inoltre, la comprensione delle profezie consente ai cristiani di mantenere la speranza nella seconda venuta di Cristo e di prepararsi all’eternità. Ricorda che alla fine il piano di Dio per la redenzione del mondo sarà realizzato e che i credenti possono far parte di questo piano redentore.
Complessivamente, la conoscenza delle profezie e la loro comprensione sono di vitale importanza per la missione poiché rafforzano la fede, chiariscono l’urgenza del messaggio e preparano i credenti a proclamare il Vangelo in un mondo che aspetta il compimento delle promesse di Dio.

Visited 1 times, 1 visit(s) today